17 luglio 2006

La trota affumicata


Trota Affumicata




Andrea era un mio compagno di scuola, (parlo di tanti anni fa), ci siamo rivisti alcune volte, guidava i treni, (macchinista ferroviario, direbbe Francesco G.), l’ho ritrovato dietro ad un bancone di una pescheria, dove lavora con la moglie e lo zio.
Da allora ogni tanto ci vediamo, però l’ultima volta non c’era,ma lo zio, sempre presente mi ha venduto una grossa trota salmonata……Questa deve finire affumicata mi sono detto.
Pronti via ottieni due bei filetti ben rifilati, li metti ad asciugare ben cosparsi di sale aromatico, zucchero di canna
(un terzo in percentuale), e pepe nero.
Basteranno cinque o sei ore, a secondo del peso (i miei filetti erano circa un kg ognuno).
A questo punto, dopo averli lavati e asciugati, dopo non pochi ripensamenti ho deciso….. affumicatura a freddo!
Sei ore di fumo ottenuto con legna di melo….perfetti.
Con quelli, Laura ha preparato un antipasto buonissimo, mezzo pompelmo, avocado, trota affumicata, erba cipollina, olio sale e pepe.

3 commenti:

danielad ha detto...

Mi dici come fai l'affumicatura a freddo? Io la faccio così:

http://senzapanna.blogspot.com/2005/12/lezione-di-affumicatura-casalinga-con.html

e queste sono le mie prove:

http://senzapanna.blogspot.com/2005/12/oggi-affumico-io.html

sergiott ha detto...

Io uso un affumicatore orizzontale a cilindro,che mi permette sia di avere un fumo costante, e un controllo ottimale della temperatura.
L'aroma del fumo, puo essere dato direttamente dal tipo di legna usato, oppure come ben saprai bruciando sostanze aromatiche a piacere.

ho visto le tue prove, e naturalmente le condivido.

Orchidea ha detto...

deve essere buona... non ho mai assaggiato la trita affumicata.
Ciao.