12 settembre 2006

I fiori



Non esiste nulla di più piacevole che ammirare la bellezza della natura in tutte le sue forme.
Un cielo al tramonto, la rugiada sull’erba, le montagne innevate, il mare in tempesta…i fiori, che fanno parte della nostra vita, spesso passano inosservati. La loro presenza tuttavia influisce sempre positivamente sul nostro stato d’animo. Una composizione sul tavolo del ristorante, ci rasserena ed è un augurio per quello che verrà. Negli orti, assieme alle verdure, ci deve sempre essere uno spazio per loro; cosicché le nostre visite oltre ad essere proficue, saranno sicuramente più piacevoli.
Anche nelle nostre case (ne sono certo) non mancherà mai un fiore. Ammiriamolo, godiamolo, e prima che abbia svolto il suo compito… una foto, e la sua bellezza rimarrà sempre con noi.

6 commenti:

cat ha detto...

che meraviglia di colori! fantastiche le rose bianche sfumate di rosa,bella anche la brocca verde, cat

Gloricetta ha detto...

Che post poetico !!! Bellissimi fiori recisi, e se anche può sembrare banale, io trovo le rose davvero sensuali. Glò

sergiott ha detto...

cat: grazie del tuo commento, sono contento ghe ti siano piaciuti, come del resto a me piacciono le tuo foto ( ti considero un maestro).

Glo: ebbene si! davanti ad un fiore, diventiamo tutti un pochino poeti.
Tra i tanti post,che pubblichiamo, penso che (ogni tanto) un fiore non guasti affatto.

A presto

Acilia ha detto...

A me piace tenerne sempre qualcuno in bagno, raccolto in qualche piccolo vaso d vetro.
Mi piace spargerli nella vasca, a pelo d'acqua, mentre faccio il bagno.
Mi capita spesso di uscire e comprarne una manciata per una cara amica, per mia madre. O anche solo per me.

Acilia ha detto...

P.S. Ho provato a cercare nel tuo blog e nel tuo profilo un tuo recapito email. Volevo scriverti (come promesso) la ricetta della lonza con melograno e sherry, ma non l'ho trovato.
Mi fai sapere?
Un caro saluto

berso ha detto...

Ma allore sotto quella fasciatura batte un cuore......
aveva ragione Frankeistein.
URRA' al post bucolico
notte