27 settembre 2006

Ipercolesterolemia


Ipercolesterolemia: diciotto lettere che un buongustaio non vorrebbe mai sentire. Faccio quattro conti:, sommo il mio tasso di colesterolo, con quello di Laura; sottraggo l’anno corrente, ed eccomi catapultato suppergiù intorno alla data della scoperta dell’America. Perché proprio a me? che cosa ho mai fatto di male? Il medico non commenta, e con un ghigno sarcastico mi porge quattro fogli: “Segua scrupolosamente quello che c’è scritto ci vediamo tra due mesi”. I quattro fogli, descrivono minuziosamente come sarà la mia vita, appunto per i futuri sessanta giorni; sembra la sceneggiatura di un film diretto da Dario Argento. Lo sconforto mi assale, però cerco di trovarne qualche vantaggio. Forse, (trattandosi di malattia professionale) una piccola pensione d’invalidità me la daranno, oppure un assegno d’accompagnamento (al ristorante) ma non, ci faccio conto. Il libro del mangiare sano, è al suo posto, e mai toccato da mano umana, comincio a sfogliarlo: foto? niente, la stesura delle ricette sembra tratta direttamente dai “bugiardini” che si trovano nelle confezioni dei medicinali, semplicemente disgustoso! Perché nessuno si prende la briga di scrivere un bel manuale per i disgraziati come me? Ma io sono un cuoco, o perlomeno lo sono stato (tre anni in trattoria), e con l’aiuto di chi vorrà, mi metto al lavoro.

Ravioli (dietetici) con ricotta e funghi.

Ingredienti, dose per tre persone:

Farina 00 …………………….… 200 gr
Uovo ………………….….…….. 1
Yogurt magro……………………..qb.
Ricotta…………………….….….150 gr. Circa
Funghi (porcini, freschi o surgelati)..150 gr.
Aglio
Olio evo
Sale pepe.

Procedimento:

Fare una sfoglia con la farina. L’uovo e lo yogurt, che farete riposare come il solito. Con un velo d’olio e aglio (a piacimento) trifolare i funghi, salare e pepare e lasciare freddare. Aggiungere ai funghi la ricotta, in modo di ottenere una farcia piuttosto asciutta, se si vuole un poco di noce moscata non guasterà. Tirare la sfoglia alla giusta misura per i ravioli, e riempirli con la farcia.
Per la salsa, avremo conservato una certa quantità di ripieno che allungheremo con l’acqua di cottura dei ravioli, fino ad avere la densità voluta. Una spolverata di polvere di fungo, sarà il tocco finale.

Commenti alla ricetta (dietetica):

Laura: “ Mmmm…Mmm….Mmm…”
Dario: “ Slurp..Slurp…”
Io: (espressione di soddisfazione trattenuta).


Grazie all'aiuto di tulip, ecco pronto il calcolo delle calorie:
Per persona
kcal 670
Proteine 24,6 g
Grassi 27,7 g
Carboidrati 80 g

13 commenti:

Tulip ha detto...

Stessa cosa per mia madre....
ma non riesco a metterla a dieta!!

(io confesso, non ho ancora fatto le analisi!!!)

QUesta tua idea di fare ricette dietetiche la seguirò con molto interesse....
che ne dici di scrivere, se puoi, anche le proprietà nutrizionali finali?
se posso all'ora di pranzo ti faccio il calcolo per questo piatto... che ne dici?


Bacioni e buona dieta!!!
Coraggio!!

Tulip ha detto...

....sono tornata....
se vi fa piacere ho fatto il calcolo...e a PERSONA sono
670 kcal
24,6 g di proteine
27,7 g di grassi
80 g di carboidrati

Il calcolo l'ho fatto ipotizzando 40 g di olio e 60 g di yogurt intero...
Quindi i valori scendono se si usa meno olio o se per esempio si usa yogurt magro....
Spero si essere stata utile!!

Gloricetta ha detto...

I ravioli non sono niente male. Sfruttando la tua immaginazione potrai trovare tante combinazioni nuove e poi...magari ce lo scrivi tu un bel manuale contro l'ipercolesterolemia. Glò

Orchidea ha detto...

Questa la devo provare, mi sembra buonissima e poi... vista la marea di porcini che ho in frizer.
Ciao.

graziella ha detto...

Ti sono molto vicina in questo triste momento!
Ti auguro che duri solo il tempo fino al prossimo controllo!
Intanto questi ravioli non sembrano affatto tristi come tutte le cose che di solito ti propinano in una dieta!

sergiott ha detto...

Tulip>> Idea geniale, pubblico senzaltro il calcolo delle calorie.
sarà d'aiuto per il calcolo della dieta.
gloricetta>> non credo di essere all'altezza per redigere un manuale.
L'idea era di trovare ricette gustose,e non tanto caloriche e ricche di grassi.
orchidea>> invidio tantissimo il tuo freezer; dalle tue parti se ne trovano di porcini?
graziella>> niente di grave.. e poi è una spece di incoraggiamento per sperimentare qualcosa di nuovo, ti pare?
Per tutti>> sono sicuro che nel vostro repertorio ci sono ricette semplici e gustose, qualche suggerimento sarà assolutamente utile.

A presto

LaCuocaRossa ha detto...

az ti sei dato anche tu al dietetico!!!
si vede che l'estate ha lasciato i suoi impietosi segni nei nostri fegati!!!

Acilia ha detto...

Hai tutta la mia comprensione, caro amico.
Pensa che alcuni mesi fa la mia dermatologa mi ha diagnosticato una strana forma di colesterolo cutaneo. Non avevo nemmeno idea esistesse.
Mi sono sottoposta ad una dieta rigida per circa 3 mesi; dopo ho lentamente reintegrato tutti i cibi, con una sola differenza: svolgendo una regolare attività fisica.
Pensaci, così non sarai costretto a rinunciare troppo spesso.
(Questa ricetta rimane senza dubbio deliziosa)

berso ha detto...

lardo, strutto, ciccioli, sopressata, salamini,fritto unto......
a quanto stiamo ora?
sei già al 16° secolo? :)

io con lo strutto, ieri, c'ho fatto il sapone!
vuoi provare?
tieni duro. hai tutto il mio appoggio.

Kjaretta ha detto...

In effetti è una parola quantomeno cacofonica, vale la pena di mettersi d'impegno a seguire una'alimentazione diversa anche solo per non sentirsela più dire.
Invece di post come quello delle finestre spero di leggerne ancora :)
Quanto alle ricette dietetiche cercherò di attivarmi ;-)

berso ha detto...

Splendido il post delle finestre!
...e volevo chiedere scusa se hai sentito anche qualche pesante imprecazione che rivolgevo ai miei sudditi. sono giovani e vanno redarguiti a modo.
bravo Sergiot

tenentecolombo ha detto...

grazie a tutti per il sostegno morale, ma sono un debole... e di sicuro trasgredirò

sergiott ha detto...

Concordo con il tenente colombo