19 dicembre 2006

"Less" Bollito misto


Anche questo anno ci siamo ritrovati per la consueta cena sociale, utilizziamo per l’occasione il nostro solito locale (dotato di tutti i confort), il quale dimostra la sua polivalenza diventando di volta in volta, oltre che magazzino e deposito, anche sala prove, cucina, ristorante e ultimamente ambulatorio di medicina alternativa.
Antonio, cuoco-fabbro, decide di comune accordo con noi il menù e per questa occasione deliberiamo di preparare, come portata principale, un grande bollito misto.

I nostri “Less” e “Bolliti” non si diversificano in modo particolare dalle altre preparazioni “allesse” della grande cucina del territorio lombardo. Comunque i variegati pezzi di carne che bollono nel capiente pentolone familiare non servono soltanto per il primo consumo diretto, ma anche per le susseguenti polpette e soprattutto per il ricco e corroborante brodo, ottenuto dopo una necessaria schiumatura e una doverosa sgrassatura.


Ingredienti:

Tagli misti di manzo (scamone, bianco costato, geretto, infracosta), testina di vitello, cotechino vaniglia, lingua salmistrata, gallina, cipolla carota, coste di sedano, chiodo di garofano e patate.

Preparazione:

Cuocere nell’acqua bollente i tagli misti di manzo e la testina aggiungendo la carota, il sedano e la cipolla picchiettata con il chiodo di garofano. A parte cuocere in acqua fredda il cotechino punzecchiato nei punti più grassi e in un altro recipiente la lingua salmistrata, dopo averla lasciata in ammollo almeno dodici ore. Portare a cottura le carni per circa tre ore a fuoco basso e a coperchio fisso, schiumando di tanto in tanto ed aggiungendo le patate 40 minuti prima di togliere dal fuoco.

Menù

Aperitivo del fabbro

Antipasto brianzolo

Brodo di gallina con crostini

Bollito misto

Sottaceti e sottoli

Salsa russa

Panettone e pandoro

Vini e liquori

Caffé

Tanta allegria

8 commenti:

Orchidea ha detto...

Belle foto... soprattutto quella del cuoco.
Ciao.

sergiott ha detto...

ciao orchidea: è davero un bel cuoco il nostro Antonio cuoco-fabbro-attore.

cuochetta ha detto...

Da noi a Barletta il giorno di Natale la tradizione prevede i MILLEINFRANTI con il brodo di carne... è una pasta all'uovo specialissima... presto la posterò! Intanto ti auguro delle feste serene in famiglia...
Un abbraccio fraterno

nanna ha detto...

ueiiiii stanno per terminare le votazioniii :)))

nini ha detto...

Che mangiata, adoro il lesso!
buone feste!

Gourmet ha detto...

Amo il bollito!!! E bravo il cuoco!!! Belle foto..
Auguri di buone feste!
S

LaCuocaRossa ha detto...

tantissimi auguri!
p.s. amo il bollito!

Kjaretta ha detto...

Tanti auguri di buone feste :)