27 marzo 2007

Fumo


L’odore del fumo: lo senti subito, acre, penetrante,aromatico. A volte può essere piacevole, a volte invece può risultare disgustoso; come quella vota che mi fu intimato di spegnere immediatamente il mio amato sigaro toscano: evidentemente il suo ineffabile odore non era pienamente condiviso dall’olfatto di una certa “signora”.

Il fumo, porta con se il profumo della materia che lo genera, lo spande nell’aria e si fa riconoscere. Può essere denso,vellutato, impalpabile , leggero, può assumere l’aspetto del vapore e a volte non si fa nemmeno notare ma c’è. Sospensione di minuscole particelle solide o liquide in una sostanza gassosa, Il diametro delle particelle, non distinguibili singolarmente, ha lunghezza intorno al milionesimo di metro.

Noi sappiamo che sono il profumo di una fumante polenta, l’odore di una grigliata mista che sentiamo a decine di metri oppure l’odore del pane che cuoce nel forno… e non semplicemente minuscole particelle solide o liquide che…

Con il fumo si può cucinare, e conferire al cibo un aroma prezioso specialmente se sapremo scegliere il fumo giusto, usando di volta in volta legna particolarmente aromatica (ginepro, quercia, mesquite e hickory), oppure semplicemente tralci di vite o rametti di rosmarino.

Coscia di agnello affumicata e imporchettata

Disossare una coscia di agnello di circa tre chili (mi raccomando, fatelo voi), apritela come fosse una grossa bistecca e su di essa cospargete un abbondante strato di: rosmarino, salvia, aglio, sale e pepe; Arrotolare la carne, e legarla stretta in modo che le sostanze aromatizzanti non fuoriescano; lasciar riposare tre ore a temperatura ambiente. Cuocere nel BBQ coperto per tre ore a bassa temperatura 120° aggiungere ogni ora qualche pezzetto di legna di quercia tenuto in ammollo…magari nella grappa.

E’ buono caldo, ma se volete provare qualcosa di particolare allora gustatelo freddo tagliato sottile.

10 commenti:

gigiotto ha detto...

Ciao Sergio. Meno male che Amalia non legge il tuo blog, peserei duecento chili. Ci vediamo domani sera...

berso ha detto...

leggo..."ammollo nella grappa"
ma se mi ci metto io? credi che possa risolvere anche il raffreddore?

magatz ha detto...

l'aroma del cibo è la vita stessa del cibo, ma il toscano no.
Penso sia il sigaro + fetido (detto da un non fumatore, abbastanza integralista...)

Gloricetta ha detto...

Questo cosciotto di agnello deve essere una delizia...ma a casa mia manca proprio il BBQ...Sigh. Glò

sergiott ha detto...

ciao gigiotto: che piacere immenso...

caro berso: meglio berla, e il rafreddore passa immediatamente; basta una sola bottiglia

ciao glo: il BBQ un idea per un prossimo regalo.

caro magatz: concordo in pieno, naturalmente solo le prime otto parole.
Ti avverto da queste parti girano un sacco di "viziosi"

Acilia ha detto...

Ricordo con affetto l'odore del fumo di una pipa che mi piaceva definire "aroma di terre lontane".

Esiste anche un tè nero che subisce un processo di affumicatura, sai. Si chiama Lapsang Souchong, è prodotto nel Fujian e nello Hunan e si usa disporre le sue foglie su grate di bambù avvolgendole con il fumo della combustione di legni aromatici come pino o abete rosso.

Bel post, il fumo e l'affumicatura sono argomenti assai interessanti e affascinanti, soprattutto in cucina.

sergiott ha detto...

acilia carissima: che bello il tuo ricordo a proposito dell'aroma del fumo della pipa, fa pensare ai nonni e in genere alle persone anziane.
Ho provato il té nero affumicato, e dopo la prima sorpresa del gusto particolare, devo dire che mi è piaciuto molto, e soprattutto è diventato un valido aiuto per affumicare i filetti di pesce.

a presto

graziella ha detto...

Sergiott un estimatore come te della buona cucina e di conseguenza dei suoi buoni profumi mi dice che ama l'odore del sigaro?
Ahi! Ahi! Ahi!
Ti perdono perchè quella coscia d'agnello è una cosa fantastica e anche il suo processo di affumicatura! :-)

max - la piccola casa ha detto...

Ma che bella ricetta, mi sembra di sentire il qua il profumo del fumo, hai ragione sul suo profumo, è come quando alla sera, raramente, mi concedo un po' di pipa... il profumo che rimane in sala è fantastico.

voglio troppo provare questa ricetta, uno dei prossimi giorni salgo su in terrazzo e riaccendo il barbecue ormai spento da troppo tempo e provo questo fenomenale cosciotto!

bbqitalia ha detto...

Visto l'argomento mi permetto di segnalare.....

www.bbqitalia.it
Se volete delle ricette per le vostre grigliate veniteci a trovare!

Troverete:
- Fotoricette
- Videoricette
- Ricette testuali
- Forum sul BBQ
- Portale con fotografie e manuali

Ciao