04 aprile 2007

Una lettera


Tempi moderni: l’informatica oramai è la padrona. Tutto è digitale, servono tonnellate di nozioni per far funzionare tutto, quintali di manuali per poter tenere a bada computer, sintonizzatori, telefonini e quant’altro.
Le cassette postali, pullulano di volantini stampati , lettere digitalizzate, bollette informatizzate; ma… tra loro, come un fiore nel deserto…una busta bianca, con una scritta a penna tutta stampatello, una scrittura elementare, antica, recita: CONTIENE RICETTA CIAMBELLA DI NOCI E MIELE.
La mittente della missiva è la signore Franca, una mia vicina, la quale scambia le sue ricette “sperimentali” con Laura, per poi scambiarsi le opinioni circa i risultati delle stesse.

Apro la busta, e dentro essa su carta da lettera un poco ruvida trovo scritto:

CIAMBELLA DI NOCI E MIELE

FARINA BIANCA GR 200
ZUCCHERO GR 80
NOCI TRITATE GR 50
BURRO CR 30
UOVA N° 2

1 BUSTINA LIEVITO
CANNELLA IN POLVERE
MIELE, LATTE, SALE

(IN CARATTERE CORSIVO)

Imburrate ed infarinate uno stampo con il foro centrale, diametro cm 28, montate le due uova intere con lo zucchero, un pizzico di cannella, due cucchiai di miele e il burro fuso.
Mescolate alla farina il contenuto della bustina di lievito, indi unitela al composto di uova, mescolando sempre con energia.
Amalgamatevi dapprima tre cucchiaiate di latte freddo, indi le noci; versate il ricavato nello stampo, passate in forno a 180° per 35-40 minuti.

Depongo la busta con la ricetta sul tavolo della cucina, e lemme lemme mi avvio al lavoro. A sera, al mio ritorno un profumo di torta mi accoglie appena apro la porta.
Missiva letta – torta pronta.

PS: La sig. Franca (la mia vicina) è un amabile signora di 80 anni.

9 commenti:

cuochetta ha detto...

questa storia mi ha emozionata e la scrittura della signora Franca mi ha ricordato con un tuffo al cuore quella di mia nonna (in cielo oramai da 4 anni)... colgo l'occasione per augurare a te e tutta la tua famiglia una Pasqua serena fatta di cose semplici e vere!

graziella ha detto...

Belle le lettere di carta!
Hanno un fascino tutto particolare, come questa torta!

Acilia ha detto...

Quanto hai ragione.

E' un post bellissimo: è stata molto tenera l'idea di pubblicare questa ricetta, di dare voce a questo pensiero.
Anche mia nonna Maria trascrive le sue ricette su fogliettini bianchi :-)

Quando ero piccola amavo moltissimo corrispondere con tutte le amichette conosciute in vacanza. Con una ragazza di Roma ho portato avanti un rapporto epistolare lungo 10 anni; ricordo ancora bene la gioia nel sentir arrivare il postino.

La torta ha un aspetto genunino, di famiglia. La proverò presto.

sergiott ha detto...

La sig. Franca, vive con due gatti,
è una donna molto generosa, sempre premurosa con tutti, sempre pronta a fare un favore...e non vuole nulla in cambio: se non, di tanto in tanto, una buona tazza di té, da bere in compagnia.

Care amiche: vi auguro una buona Pasqua, come dice cuochetta, fatta di cose semplici e vere.

a presto

max - la piccola casa ha detto...

Che bella questa storia, e soprattutto questa ricetta - lettera che nell'era del tutto veloce e subito ma tutto anche subito dimenticato, rimane come una pietra li nel tempo.
ancora conservo tutte le lettere scritte a mano, e tra esse una ricetta di mio padre che mi scrisse dieci anni fa in occasione del mio trasferimento a Torino per lavoro.

Ti auguro a te e tutti i tuoi più cari una felicissima Pasqua.

bian ha detto...

Ciao sergiott! Auguri di Buona Pasqua!

berso ha detto...

buona pasqua Sergiott

nanna ha detto...

Quanto mi piacerebbe ricevere dello SPAM come questo :-)))
Per la buona Pasqua è tardi, ma ti lascio un affettuoso saluto e rubo volentierissimo la ricetta!

Gaia ha detto...

che gioia leggere questo post!
posso fare un mega applauso alla signora Franca!!!
Io di anni ne ho solo 25 in confronto ai suoi sono ancora una bambina, però apprezzo tantissimo quando mi capita di andare in giro per il paese dei miei nonni e chiacchierare con il macellaio che mi da qualche consiglio o al mercato e mi capita di ricevere suggerimenti dalle amiche della nonna!
L'ultima volta anche io ho ricevuto un regalo come la ricetta della ciambella, era la ricetta di una torta paradiso senza glutine, scritta su un foglio volante ma preziosa come fosse stata stampata su una lamina d'oro!
...ps: io quando devo dare le mie ricette a qcn le scrivo rigorosamente a mano!