19 giugno 2007

la singolar tenzone


Sabato 23 Giugno, a Ostia (Roma): quattro squadre si sfideranno davanti al barbecue, per il primo campionato italiano di BBQ a squadre.

Devo proprio dire che la proposta, e il gentile invito fattomi dalla redazione di “carne al fuoco”, ha suscitato in me un vivo interesse. Purtroppo gli impegni di lavoro non mi permettono di partecipare a questa contesa, però ci sarò con il cuore a dar manforte a tutti i partecipanti.

La singolar tenzone, vedrà contendere i più grandi cavalieri della griglia, affiancati da valorosi scudieri fuochisti.

Squadre compatte, che sotto la supervisione di esperti dovranno cucinare carne di maiale, infatti, così recita il regolamento. La mia partecipazione (in questo caso solamente virtuale) sarà accompagnata dalle seguenti preparazioni: Braciola di maiale ripiena e cartucciera di salsicce piccanti.


Ingredienti per tre persone (tante siamo di solito in casa)

Per le braciole:

  • 6 braciole di maiale (tagliate abbastanza grosse)
  • 60 cm. Di salsiccia piccante
  • 3 tomini
  • 12 foglie di salvia

Preparazione

In primis, ricavare una tasca dalle braciole, usare un coltello affilatissimo. Riempire le tasche ottenute prima con il formaggio (tomimo) poi con la salsiccia ed infine con due foglie di salvia. Racchiudere per bene il ripieno usando due stuzzicadenti.

Cuocere su brace ottenuta con legna di faggio, facendo attenzione che il calore sia moderato affinché le braciole possano cuocere anche all’interno. Lasciar riposare due minuti prima di servire.

Accompagnare con cipollotti di Tropea cucinati sulla stessa griglia.

Per la cartucciera di salsicce:

Comporre uno spiedone alternando la salsiccia con i cippollotti cuocere alla griglia facendo attenzione che nulla possa bruciare per non vanificare il risultato della preparazione

Tutto questo per un bacio di Dulcinea

6 commenti:

Orchidea ha detto...

Che buone quelle braciole.... e le salsicce poi. Sai che è una bella idea quella della braciola ripiena, la proverò.
Ciao.

Kja ha detto...

La cartucciera di salsicce mi ispira tantissimo. Amo molto i cipolloti, trovo conferiscano un gradevole sapore di cipolla senza coprire gli altri aromi. Ho fatto recentemente una pasta estiva e l'ho condita con un'amulsione di olio e cipollotto frullati insieme: era delicata ma molto gustosa.

max - la piccola casa ha detto...

Ehi la cartucciera è fantastica!!!!

la devo provare.

cuochetta ha detto...

Ho l'acquolina in bocca e se ora mi vedesse Vincenzo (che è al lavoro) mi direbbe... "che ne dici se domenica ci facciamo una bella arrostita all'aperto?"...
si perchè lui la chiama ARROSTITA con tanto di enfasi fonetica leccese e a me piace così tanto!!!!

Il tuo maiale ripieno deve essere di un buono....

byebye!

Gloricetta ha detto...

Certo che la cartuccera ha riscosso un gran successo! Trovo davvero bella la forma e l'abbinamento con i cipollotti...una valida alternativa alla solita girella. Glò

sergiott ha detto...

cari amici: il fumo della mia griglia vi ha inebriato, ne sono felice.
La cartucciera nella sua semplicità è di sicuro effetto, ma vi assicuro che i cipollotti cotti tra le salsiccie sono proprio una delizia.

un abraccio a tutti.