15 dicembre 2007

Natale


Mi ritrovo come un aborigeno scagliato nel centro di New York. Le strane luci multiformi non assomigliano al cielo stellato australe. Queste stravaganti costellazioni, che a volte assumono sembianze antropomorfe, mi offuscano la vista, pesano sopra le spalle come fossero appoggiate proprio sopra ad esse. Bagliori, che confondo la rotta del viaggiatore che ingannato, smarrisce la via.

Scende a valle il boscaiolo, con passo sicuro. Scorge lontano la debole luce del suo focolare, l’attende il tepore di un ciocco che arde dietro ai vetri appannati di una piccola finestra. Orione è già alto, inclinato ad oriente, con Sirio che brilla nel cielo come una gemma… aspetta un bambino che nasce.

Automobili, come branchi di fiere affamate, richiamate da striduli canti si scagliano sulla preda. Tutto scompare nelle loro metalliche fauci aperte. Rimane soltanto il cigolio assordante di uno sgangherato carrello che con voce stonata accompagna “gingol bel-gingol bel”.

Udii nel sonno le ciaramelle… vorrei davvero udirle, in lontananza, aspettarle come un ingenuo bimbo aspetta trepidante la mattina di Natale. Ma, ci sono in cielo tutte stelle? Ci sono (ancora) i lumi nelle capanne? Oppure, tutto è nascosto, celato al nostro sguardo da luci accecanti e suoni assordanti?

Babbo Natale a gettone, cinquanta euro mezza giornata caramelle comprese. Però coi grandi non parla! Babbo Natale clonato, mi sorride gioioso e frizzante. Babbo Natale impazzito mi invita ad entrare. Babbo Natale sudato mi aiuta a cercare. Ma è tardi ed anche loro, i Babbo Natale dovran riposare.

Le campane levate, in attesa di un concerto. I campanari serrano le corde in attesa di un comando: -Vai con la prima. Seconda. Terza.- Comincia il concerto, con connaturata maestria, mentre la corda scorre tra le mani callose, il vecchio campanaro. E dalle bronzee bocche ricamate, un suono si propaga per tutta la valle. Infagottati nei tabarri i grandi si avviano verso la piccola chiesa. I piccoli, dormono e sognano… un bimbo che nasce.

Col miele lo zucchero si sta addensando, la nonna rigira in continuazione con un vecchio cucchiaio di legno. Sul tavolo, mandorle, noci, nocciole, cedro candito, scorzette di arancia, ciliegie candite e fichi secchi aspettano di essere amalgamati con gli albumi, e poi sposati con: cannella, noce moscata, zenzero in polvere e pepe.
Ecco, che poi il dolce sciroppo dorato si amalgama con il composto di frutta secca e spezie, ci vuole energia e mano sapiente. Un bicchierino di grappa contadina, regala un aroma speciale, e rende il composto più amico. Il forno già caldo (150°) aspetta il regalo. Quaranta minuti, perché sia pronto, sfornare e lasciar raffreddare, poi cospargere il dolce con zucchero al velo, poiché deve intonarsi al paesaggio invernale.
Felice Natale amici miei. Che gli Dei vi siano propizi.

14 commenti:

Anonimo ha detto...

grazie per gli auguri...
auguro un felice Natale anche a te ed alla tua famiglia.
comasca a varese

Brianzolitudine ha detto...

Auguri, Mastro Chef!

Aiuolik ha detto...

Amico mio, tantissimi auguri!

Luca Ripellino ha detto...

Tantissimi auguri anche a te, con la speranza che però questo non sia l'ultimo post prima di Natale... Ti aspettiamo! Luca

nini ha detto...

Tanti, tanti auguri!
E sempre unpiacere leggere i tuoi articoli.
Deve essere ben fredda NewYork..pero' un viaggetto me lo farei, in estate pero'..!

Tatiana ha detto...

Felice Natale anche a te Sergiot :* Fra qualche giorno posto altri salumi :-)

berso ha detto...

Auguri, caro.
Consentimi di condividere virtualmente con te il taglio dei miei secondogeniti panettoni.
La tavola imbandita è pronta in casa d'Artificio.
ciao

Acilia ha detto...

Carissimi e sinceri auguri anche a te.
Hai scritto un bellissimo post di Natale.
Ti abbraccio

adina ha detto...

un buonissimo natale sergiott caro e un po' poeta!!

cuochetta ha detto...

Auguri anche da parte mia!
Annina

Anonimo ha detto...

Pazienza, la prossima volta alla trattoria Marsili di Vimercate, alla faccia degli altisonanti con nomi inglesi, mangeremo ancora verzata e parleremo con gente vera, ciao e Buon Natale.

Anonimo ha detto...

aspetto con ansia una bella ricetta per il ripieno del"cappone"
rinnovo tantissimi auguri per un bellissimo NATALE !!!
com.a Varese

adam brown ha detto...

hello, i emailed you but got an error. anyway here's the reg cleaner i uses, this shit is good, don't stay without protection!

Giovanna ha detto...

buon NAtale Sergiott