11 febbraio 2008

Accostamenti (MeMe)


Accostare: mettere vicino. Bisogna farlo per bene; in particolar modo quando accostiamo l’auto al marciapiede. I pneumatici potrebbero risentirne…oppure lo specchietto retrovisore (quello a sinistra), potrebbe correre il rischio di essere sacrificato da un accostamento troppo approssimativo. Accostiamo le imposte, per lasciare in penombra la stanza, per poter godere un riposo, rubato alla frenesia di una giornata convulsa.

La maggior parte di noi (non io), accosta con cura i colori degli abiti, sceglie con attenzione gli accessori e, a volte, rinuncia alla comodità per un estetica che appaga. La maggior parte degli accostamenti (parlo della vita quotidiana) sono diventati un automatismo, quasi un rituale scaramantico da eseguire per forza. Cappuccino-brioches, caffè-cioccolatino: i primi accostamenti mattutini, concretizzati con una serie infinita di combinazioni. Anche il pane con la marmellata o il latte con i cereali mettono in opera il primo accostamento (questa volta casalingo) di una giornata per bene.

Cari esteti del gusto e del savoir-faire, ecco il mio primo accostamento: panino con la mortadella (quella con i pistacchi), il pane deve essere morbido addentabile, con la farina che sporca subito la manica del pullover…quale colazione migliore?

Certamente, l’ira di salutisti-puristi-vegani (chi ne ha più ne metta) starà per infrangesi sulla mia testa. Nasi che si storcono, sguardi pietosi: accostamenti compassionevoli (avete notato?). Rimedio con una salutare spremuta di arance italiane, ma non posso rinunciare allo spruzzo di liquore di verbena: matrimonio eccezionale (ve lo consiglio).

Accostamenti subiti 1: Terribile pena per il povero tecnico gestito da una moltitudine di intelligentissimi-sfaccendati (segue sigla incomprensibile). Due interventi, agli antipodi del mondo, venti telefonate, quattro fax due mail. Non mi rimane che annegare la mia pena nell’alcool: Sambuca con tre chicchi di caffé da sgranocchiare. Banale(?) ma funziona, specialmente come antidepressivo.

Accostamenti subiti 2: Bresaola con olio e limone, qualche volta scaglie di grana… NOOOOOOOOO! Maledizione, vale disaccostare come accostamento? Accosto due canne di fucile caricate a lupara e sparo proprio sulla scritta: Prosciutto e Melone. Salame e Fichi si sottrae al mio sguardo assassino. Bresaola e Caprino si arrendono e ricorrono in cassazione (tanto ci sarà un indulto). Se proprio vuoi gustare un caprino delizioso, sposalo con un filo d’olio fruttato e qualche bacca di pepe rosa…la gola ti sarà grata in eterno. Panna e cioccolato? Fragola e limone? Banale… fuori moda.. solo nocciola, però con le nocciole (quelle tonde e gentili oppure quelle di Avellino).

Eh…non fatemi parlare di polenta, non vale, gioco in casa, avrei un vantaggio incolmabile.
Un saluto caloroso a Giovanna e un grazie per l'invito alla partecipazione dell'idea.

9 commenti:

Giovanna ha detto...

Fantastico! come sempre! soo d'accordo con te, meglio la tradizione, ma io che sono al mare al panino con la mortadella(che pure amo) preferisco la muffuletta calda con l'acciughina salata :)
http://giovannacaramelle.blogspot.com/2007/04/muffulette.html

Luca Ripellino ha detto...

La tua colazione, Sergiott, è sublime, e non ti curar di chi storce il naso, ma guarda e mangia!! Sei di nuovo pimpante, ora ci siamo... Ancora bentornato, e ciao! Luca

Aiuolik ha detto...

Bellissimi i tuoi accostamenti...ero proprio curiosa di scoprire che cosa avresti tirato fuori dal cappello!
Pane e mortadella, ci unisce, ma questo lo sai già...per quanto riguarda gli accostamenti nell'abbigliamento, nel mio piccolo ci provo ma la priorità va sempre alla comodità, dell'estetica fine a se stessa me ne straciccio :-)

Un caro saluto amico mio,
Aiuolik

graziella ha detto...

I tuoi accostamenti non potevano essere banali!! Grande!!!
Pane e mortadella per due! Grazie!

sergiott ha detto...

giovanna.. ci vado a nozze con l'acciuga salata. approvato in pieno

Luca.. un grazie...basta?

Aiuolik (amica del cuore) certe affinità fanno sempre piacere.

Graziella... un saluto afettuoso da un reduce di guerra, ferito nel corpo ma con l'animo sempre saldo.

e, naturalmente abbracci a non finire.

Luca Ripellino ha detto...

Non scherzare, nessun grazie! Basta legegrti, e leggere tue ricette... Ciao! Luca

Gloricetta ha detto...

Bellissimi i tuoi accostamenti e...bilancia permettendo rosetta e mortadella forever. Ben tornato! Glò

Luca Ripellino ha detto...

Sergiott, sulla tua domanda "quale miglior colazione che pane e moradella" mi sono già espresso: d'accordo che più d'accordo non si può! Ma siccome mi sono appena deliziato il palato con un'altra chicca, ti chiedo: quale miglior aperitivo che pane e gorgonzola?! Spettacolare, me lo sono appena giduto!! Buon weekend, ciao mitico! Luca

sergiott ha detto...

Glo... dannazione alla bilancia, maledetto l'inventore e tutti i dietologi.


Luca... Il gorgonzola (croce e delizia)... sarei disposto a tutto ma non mi ci fate rimanere senza.

un salutone