08 marzo 2011

Crumble

 

crumble

Questa parola non mi suonava nuova, da qualche parte l’avevo già sentita. Anzi, per essere precisi l’avevo già letta. Cerca e ricerca nella mia memoria scalcinata, ecco che all’improvviso una lampadina si accende, proprio come quella di Archimede Pitagorico. Ma partiamo dall’inizio, come si conviene: la nostra carissima amica Aiuolik (altro supereroe dei fumetti), sembra averlo fatto apposta, per comporre il suo abbecedario della cucina seguendo, come Pollicino le briciole per ritrovare la strada di casa, non poteva fare a meno di proporre per la terza lettera dell’alfabeto la parola “crumble”.

Ammetto la mia ignoranza a proposito della lingua inglese, certamente dopo tanti anni di lavoro nel campo dell’informatica il lato tecnico della lingua anglosassone mi è abbastanza famigliare, ma “crumble” nei computer e nelle righe di compilazione non mi era mai capitato di ritrovarla e per me, rimaneva solo un onomatopea per rappresentare il sentimento di sorpresa, in comasco si direbbe ciumbia (caspita).

Finché, ricettario alla mano, ritrovo il segreto svelato: un dolce non proprio dolce, un dessert ma anche una merenda da servire nel contenitore che è servito per la preparazione. Si può degustare freddo, ma è altrettanto buono tiepido, e perché no, anche bollente. Una preparazione da scoprire che dovrebbe far rimanere a bocca spalancata, quando scavando tra le briciole si trova con grande sorpresa il suo lato nascosto fatto di frutta dolcissima.

Dialogo tra moglie e marito.

Moglie - “ cosa stai facendo?”

Marito – “devo preparare un dolce”

Moglie – “ che dolce ?!!”

Marito – “mmm… crumble”

Moglie – “I crumble li ho sempre fatti io!”

Volete sapere com’è andata a finire? Davvero non ve lo immaginate? Il crumble l’ha fatto Laura, però mi ha concesso gentilmente di preparare la frutta. Pertanto, se siete curiosi di sapere la sua ricetta non vi resta che farvelo dire da lei. Quasi quasi vi lascio il suo numero di cellulare.

 

Briciole-1

 

fregio

6 commenti:

graz ha detto...

Ma già, adesso!!! e ci lasci così a bocca asciutta???? Crudeltà, questa è crudeltà!!! :-))

e sicchè sei un informatico? che pessima malattia :-( in famiglia papà era informatico, io lo ero, mio fratello lo è, il mio primo marito lo era e l'attuale olandese in dotazione pure ..... (ci si riproduce tra di noi come certe tribù primitive) ;-)))


/graz

Aiuolik ha detto...

Ma sai che io invece non avevo assolutamente associato "Crumble" a Pippo? Al più mi faceva pensare a "mumble mumble" nonostante la diversa pronuncia...
Ma quindi che mi dici? Devo telefonare alla moglie per poter aggiornare il mio abbecedario? Mmmm questo è un lavoro da super-eroi e in effetti io lo sono, ma sono più un Super Pippo che un Superman per cui mi sa che io e la blogsfera ci accontenteremo della foto!

Ti informo anche che finora sei l'unico (oltre a me, ma io sono "obbligata") a essere in regola con i compiti e ad aver fatto tutte le lettere. Ti aspetto per la D ;-)

PS A me "complimenti per la linea" non l'aveva mai detto nessuno, ci volevi tu!!!

sergio ha detto...

Graz:
Preciso correttamente: ex informatico
in pensione da giga-stress.
Attualmente mi sto' disintossicando ma ci vorrà tempo e denaro.

Aiuolik:
Mumble...crumble, vedessi la mia di linea!

Speriamo in bene per il proseguio.. mi sembra Danubio? che ci sia di mezzo lo storione?

Un abbraccio grande come il lago di como!

Kiara ha detto...

Adoro i fumetti, sono cresciuta a Pane&Topolino ma quest'associare il Crumble al mitico Pippo mi mancava! Bellissimo però il contesto! Ahahaah!!

Devo andare a sbirciare l'abbecedario di Aiuolik perchè ora sono curiosissima!

A presto Sergio e complimenti per tutto ciò che fai! ;-)

sergio ha detto...

Kiara carissima, grazie per la visita che naturalmente ricambierò al più presto.

Se ti unissi a completare l'abbeccedario di aiuolik sarebbe molto bello.

ciaooo

silvia ha detto...

io ho un problema cobn le briciole. non ne rimangono. a volte sbriciolo per terminare l'opera. se faccio un crumble povera me.
:)